Alla scoperta di Ville, Castelli a Genova e dintorni – seconda puntata

Inserito da

Ogni storia medievale che si rispetti inizia sempre con una Regina, un Castello e un Cavaliere. E viceversa ogni Castello può raccontare una o moltissime, storie e leggende d’amore e di gloria.

Se volete riviverle con noi, seguiteci in questo viaggio alla scoperta dei Castelli, delle Fortezze della Liguria in cinque appuntamenti. Oggi vi portiamo nella seconda delle due puntate dedicate a Genova e nella sua provincia.

Dopo aver visitato gli splendori di Genova la Superba e del ponente genovese, ci spostiamo alle spalle della città verso l’entroterra che la abbraccia. Qui vi consigliamo la visita di una villa davvero speciale: Villa Serra di Comago a Sant’Olcese (www.villaserra.it); sembra uno spicchio di vecchia Inghilterra calato nella realtà genovese, circondata da uno splendido parco. Il progetto della palazzina è tratto da un famoso manuale londinese ottocentesco. Tutto intorno un meraviglioso parco all’inglese, realizzato alla metà dell’ottocento, che si estende per nove ettari. Percorsi a serpentina, boschetti ed ampi prati erbosi, laghi, ruscelli, cascate ed un prezioso impianto di specie arboree esotiche: tutto questo vi aspetta se decidete di visitarla. Nel parco è stata allestita una collezione di ortensie (Hydrangee) unica in Italia, con oltre 1300 piante ed oltre 170 varietà, sia storiche che cultivar. Le fioriture iniziano a fine maggio e proseguono sino a settembre. Questo parco è affascinante in ogni periodo dell’anno, soprattutto in primavera ed in autun­no quando le combinazioni di colori lo trasfor­mano in un variopinto quadro pittoresco, ed in estate per le fioriture della collezione di ortensie.

 

Il percorso alla scoperta del verde entroterra genovese prosegue poi per Savignone,

dove vi consigliamo di visitare la splendida Villa Grit (www.villagrit.com ) location molto indicata per l’organizzazione di eventi e nozze. La villa risale ai primi del 1900 e fu disegnata da un allievo di Coppedè, e nel 2010 è stata ristrutturata preservando decori e pavimenti tipici dello stile Liberty, tornando all’antico splendore. La location è immersa nel verde, ha un giardino con alberi da frutta e un parco ideale per cerimonie e servizi fotografici. Situata in una posizione strategica sulle colline della Valle Scrivia, Villa Grit è una meravigliosa location che gode di grande fascino, il luogo ideale per allestire un meraviglioso ed elegante ricevimento e trascorrere un’indimenticabile giornata all’insegna dell’emozione.

Altra location da sogno alle spalle di Genova si trova in località Tercesi a Scoffera ed è il Castello Giacomo Becchi (www.castellogiacomobecchi.com) che fu costruito tra il 1910 e il 1914, opera del famoso architetto Gino Coppedé. È adagiato nel verde di alberi secolari, a venticinque minuti da Genova all’uscita dell’autostrada da Genova Est imboccando la statale 45 N direzione Torriglia, seguendo le indicazioni per la Scoffera. È una piccola corte medievale immersa nel verde. Anche questa è un’elegante location in cui organizzare indimenticabili feste di matrimonio.

 

Lasciamo l’entroterra genovese e torniamo sulla Riviera Ligure, ma questa volta ci spostiamo nel levante a Santa Margherita Ligure;

qui si trovano due ville che fanno parte della storia locale e sono conosciute per lo stile e l’eleganza che le caratterizza: la prima è Villa Durazzo e la seconda è l’Abbazia della Cervara.

Villa Durazzo (www.villadurazzo.it ) è un autentico tesoro da scoprire, con gli appartamenti nobili e lo splendido giardino. Qui potrete fare visite guidate, e si tengono anche laboratori didattici per la scuole. Nata per ospitare una famiglia nobile nel XVII secolo, è una grande villa in stile alessiano, affacciata sul mare e circondata dal verde del parco romantico all’inglese.  Al piano terra la Sala Vaymer in stile XVII secolo può ospitare riti e unioni civili, cocktail e ricevimenti. Si affaccia su una grande terrazza esterna dalla pavimentazione in marmo ed ardesia, circondata dal verde. Non perdetevi il Salone degli Stucchi, con il  grande lampadario in cristallo che illumina il pavimento in graniglia di marmo finemente disegnato, tipicamente ligure. Le grandi finestre si aprono sul magnifico panorama del Golfo del Tigullio. Sul lato monte si trova un meraviglioso piazzale esterno a risseu in acciottolato bianco e nero, tipico della migliore tradizione ligure. Villa Durazzo è una location da sogno, molto adatta per le cerimonie.

L’Abbazia della Cervara (www.cervara.it ) è l’unico giardino storico all’italiana affacciato sul mediterraneo della Liguria. La sensazione è quella di essere circondati quasi per intero dal mare e dalla costa: da una parte il Golfo del Tigullio, dall’altra il Promontorio di Portofino. Dall’Aurelia che da Santa Margherita conduce a Portofino la si scorge appena, protetta com’è dalla densa e ricca vegetazione della macchia mediterranea. Una stradina in salita – poco prima di Paraggi – conduce all’antico complesso. Sul lato a monte, le “fasce”, quel susseguirsi di terrazze tipiche del paesaggio ligure, ancor oggi coltivate a ulivo: è la vegetazione del Monte di Portofino, la stessa del giardino abbaziale della Cervara. Dal dialettale “Servea”, al latino Sylvaria, fino a “Cervara”: un luogo selvaggio e boscoso, com’era nel Medio Evo, com’è oggi. Ma c’è anche chi sostiene che il nome sia legato alla moltitudine di cervi (Cervaria) della zona. L’origine della Cervara risale all’estate del 1361, quando venne posata la prima pietra per la costruzione del nuovo monastero dedicato a San Girolamo. Dichiarata Monumento Nazionale dal 1912, il complesso della Cervara ha trovato rinnovato vigore grazie al progetto di ripristino che ne salvaguarda l’aspetto paesaggistico, conservando assetto e destinazione d’uso originari. Dal 1937 è diventata una dimora privata.

 

A pochi km nell’amatissima Portofino

c’è il famoso Castello Brown (www.castellobrown.com ) un sogno fra cielo e mare. Castello Brown è una location unica al mondo, posizionata al centro della baia di Portofino, domina la mitica “piazzetta” ed è circondata dalle ville più prestigiose del jet set internazionale. La terrazza lussureggiante si sporge verticalmente sopra il borgo, come a sorvolarlo in elicottero, e si offre come terrazza unica per eventi di prestigio. Il Castello di Portofino è l’ideale per pianificare un matrimonio da sogno, una cerimonia speciale o il più esclusivo evento di marketing aziendale, oltre a mostre ed esposizioni di arte e cultura, eventi culinari, degustazioni e catering. Si raggiunge tramite la Salita alla Chiesa di San Giorgio, in direzione della penisola e del Faro. Una passeggiata di circa 10 minuti porta all’ingresso privato che, attraverso rigogliosi giardini fioriti, conduce a due terrazze laterali che permettono una vista completa del Golfo del Tigullio. Il castello è circondato da un giardino mediterraneo ricco di fiori, roseti e pergolati. Il console Brown, da cui prende il nome il castello, volle lo splendido giardino. Per salire al piano superiore si attraversa una scala ricoperta da “laggioni”: l’uso delle maioliche per rivestire le pareti era molto diffuso in Liguria, deriva dallo stile proveniente dalle aree del Mediterraneo e dal mondo arabo.

Arriviamo quindi al Castello di Canevaro nella splendida località di Zoagli (http://castellocanevaro.com) arroccato sul mare, è perfetto per l’organizzazione di eventi. La costruzione è arroccata su un promontorio, con il mare da tre lati, è al centro esatto del golfo del Tigullio, con un ettaro di parco che permette di organizzare anche eventi all’aperto affacciati sul mare. Il castello sorge a ponente dello spiaggione di fronte alla bella piazza del borgo di Zoagli. All’interno è disponibile per eventi il Piano Terra. I pavimenti sono a scacchiera a quadratoni di marmo di Carrara e ardesia del nostro entroterra (Lavagna) come vuole la tradizione Genovese. In mezzo agli archi delle antiche volte sono appesi i ritratti ottocenteschi di alcuni dei dodici figli del Primo Duca di Canevaro. Il rumore delle onde del mare è il sottofondo musicale che accoglie chi visita questo castello. Due bellissimi giardini esterni sono adatti per l’organizzazione di feste di matrimonio. Il più grande guarda direttamente a sud verso il faro di Portofino, e gode della luce del sole dall’alba al tramonto; l’altro è il giardino Baia di Zoagli, che guarda verso Levante fino a Punta Manara. Anche di notte la baia di Zoagli è verde smeraldo perché illuminata da  grandi riflettori inseriti negli archi del Ponte delle Ferrovia. Il nostro itinerario nel genovesato termina qui a Zoagli, una splendida piccola località della nostra Riviera, un piccolo mondo di colori liguri affacciato sul mare.

Le immagini fotografiche sono delle rispettive pagine Facebook.

Testo redazionale di Agenzia In Liguria ispirato al Progetto interregionale di eccellenza 2016/2017: “Turismo culturale, residenze reali, ville castelli e giardini storici”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>