La Via del Sale tra Limone e Sanremo

Inserito da

Novantacinque chilometri in quota, con un dislivello di 3 mila metri, su un percorso di strade bianche che si snoda sull’antica Via del Sale, percorsa nei secoli dalle popolazioni della Riviera del ponente ligure e delle montagne del Cuneese. È la Limone-Sanremo, la traversata in mountain bike, organizzata da Limone On e Sanremo On (supportati da Riviera dei Fiori Outdoor), che quest’anno ha debuttato con un successo di partecipanti – circa 150 – nell’edizione zero con un padrino d’eccezione: Claudio el diablo Chiappucci, un campione delle due ruote già vincitore anche della Milano-Sanremo. Anche l’assessore regionale al Turismo della Liguria, Gianni Berrino, grande appassionato delle due ruote, non ha voluto mancare all’appuntamento e ha inforcato la propria bicicletta per cimentarsi nella traversata non competitiva.

Traversata Limone-Sanremo: un viaggio tra le culture di due territori

“È stata un’esperienza straordinaria e la fatica è stata ripagata dai panorami mozzafiato, dai paesaggi e dalla natura che abbiamo attraversato che ci hanno ricordato, una volta di più, quanto sia bellissimo il nostro territorio. Come traversata non competitiva, abbiamo percorso sessanta chilometri di sterrati, nel cuore delle nostre vallate, da quelle occitane a quelle liguri per finire tra i borghi medioevali della Valle Argentina e infine sul mare di Sanremo. Emozioni che si possono comprendere solo vivendole, almeno per un giorno”.
La traversata Limone-Sanremo non ha costituito solo un evento sportivo, ma un viaggio tra le culture di due territori che, sebbene molto diversi tra loro, hanno molte tradizioni in comune.

“La via del Sale costituisce anche un percorso ideale nella storia, nelle tradizioni e nelle eccellenze delle province di Imperia e Cuneo che trovano, per esempio, nella cucina bianca punti di contatto profondi che dimostrano il forte legame tra i due territori. Come Regione Liguria stiamo stringendo forti rapporti con il Piemonte proprio per la promozione di percorsi enogastronomici e dell’outdoor mettendo a sistema le nostre eccellenze, creando occasioni di marketing territoriale comune per farci conoscere al grande pubblico internazionale, molto attento a offerte turistiche di nicchia che sappiano valorizzare le tipicità locali”.

Dopo la traversata in mountain bike, quali progetti tra Liguria e Piemonte?

“Stiamo studiando la ristrutturazione della strada militare da Monesi a Limone, un itinerario straordinario che riteniamo possa avere importante ricadute sotto il profilo turistico ma anche dell’animazione del nostro entroterra. Inoltre, abbiamo avviato una collaborazione importante con il Piemonte per la valorizzazione della ferrovia Cuneo-Ventimiglia che riteniamo sia strategica anche come collegamento internazionale. Infine, abbiamo stipulato, insieme a Piemonte e a Lombardia, un protocollo d’intesa per lo sviluppo di un progetto sul turismo legato all’acqua: il nostro straordinario mare sarà promosso con i laghi e i fiumi lombardi e piemontesi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>