A piedi dalle Alpi al mare!

Inserito da

Quando scendi dal Piemonte verso la Liguria, il mare ti sta quasi sempre davanti: lo vedi e lo senti da come cambia il paesaggio.

Dietro le rocce aspre escono gli stambecchi: non si nascondono, se ne stanno lì impettiti, sicuri di sé e non ti degnano di uno sguardo.

alpi mare liguria borgo turismoLaggiù all’imbrunire dietro le rocce aspre escono gli stambecchi: non si nascondono, se ne stanno lì impettiti, sicuri di sé e non ti degnano di uno sguardo.

Là ci sono i laghetti di montagna, freddi come il ghiaccio, che invitano solo gli appassionati a immergere le dita dei piedi, e ci si rallegra per una abbondante zuppa calda.

E non sarebbe il Piemonte se anche nel più semplice rifugio non ci fosse almeno una bottiglia di robusto Barbera ad accompagnare le pietanze.

Quando poi procedi verso la Liguria, attraverso vellutate distese a pascolo, il paesaggio diventa sempre più verde, gli alberi diventano più alti, l’aria più mite. Se punti il naso nel vento puoi annusare il mare.

Già spuntano i primi borghi in pietra e in mezzo a questi, radicati, gli olivastri.

alpi mare liguria borgo turismoE qui ti sei appena guadagnato un piatto di pasta col pesto alla genovese, dopo una impegnativa scarpinata, che già il pensiero dell’intenso profumo di basilico e delle piccole fantastiche olive nere ti spinge ancora a continuare a marciare con coraggio.

Le spiagge di Mentone e Ventimiglia fanno già capolino tra le fronde del bosco poco prima di raggiungere davvero il mare, quando le cicale in mezzo alla salvia e al timo friniscono talmente forte da non sentire più neppure il rumore dei propri passi.

Il calore si alza pesante dal sottobosco e improvvisamente torna alla mente quel simpatico autista di bus che a Ventimiglia ti aveva consigliato quel gelato…

Ma adesso: via gli scarponi da trekking, e subito in mare!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>