Una domenica di gioco in cucina con Renè a Imperia

Inserito da

Domenica. Apro gli occhi e vedo cielo grigio e tempo piovoso. Normalmente mi girerei dall’altra parte, calciando via il gatto che tenta di salire sul letto per svegliarmi, ma non stamattina. Mi alzo in fretta, colazione veloce e dietetica e partiamo.

Destinazione: Imperia.

Un giro sotto i portici, uno sul porto, siamo in anticipo. Peccato che quasi tutti i negozi siano chiusi. Un caffè veloce e raggiungiamo Piazza Doria, ore 11:00. Quokika è già aperta, c’è Renè che sta preparando per ospitarci, entriamo. Cosa faremo oggi? scuola di cucina!

Sala Quokika Scuola Cucina ImperiaRenè ha aperto da poco questo simpatico locale, allegro e invitante, vicino a Calata Cuneo. Lui, pubblicitario con l’hobby della cucina, insegna a chi vuole le ricette della tradizione: ha iniziato così. In mezzo alla stanza una postazione con 6 fuochi, stile masterchef: si cucinano sotto la sua supervisione i piatti proposti da chi prenota o quelli previsti nel corso. A fianco, un tavolo dove si mangiano tutti insieme i piatti cucinati. Insomma: ognuno è cavia di se stesso, così non si uccide nessuno!

Abbiamo scelto un menù abbastanza normale, per la prima esperienza: Maltagliati ai carciofi e seppie, con carciofi rigorosamente di Albenga e seppie pescate dai pescatori del porto di Oneglia; Crepes di verdurine dell’orto e crema catalana – d’accordo, non sarà ligure, ma è veramente buona!

Impastata Scuola Cucina Quokika ImperiaLa nostra abilità nel preparare i piatti viene messa a dura prova davanti ai trucchi e suggerimenti di Renè, che è veramente in gamba e smonta un po’ alla volta buona parte delle nostre convinzioni in tema culinario.
Riusciamo a preparare in contemporanea quasi tutti i piatti (e chi osa dire che le donne non sono multitasking?) e vi assicuro che non è cosa semplice.

Il segreto è partire dalla preparazione della pasta per i maltagliati e dalla crema catalana, che devono riposare in frigo avvolte o coperte dalla pellicola, quindi preparare la pasta per le cialde.

Ebbene si, anche le cialde per i biscotti a sigaretta e le lingue di gatto sono state fatte da noi.

Nel frattempo, per strada cominciano a passare pellegrini curiosi, che mettono il naso sui vetri appannati dal vapore per capire cosa fanno sei fanciulle in vetrina indaffarate intorno ai fornelli con i grembiuli in vita, insieme ad un maschietto che le controlla e lavora con loro.

Sono tutti molto perplessi! Chissà che si stanno chiedendo?!

Mentre tutto questo ben di Dio riposa, cominciamo a tagliare a julienne la verdura per le crepes: sedano e zucchine degli orti e carote fresche ancora con i ciuffetti verdi morbide al taglio (uno spettacolo).

vinaigrette Scuola Cucina Quokika ImperiaStiamo lavorando a tutto spiano quando Renè tira fuori dal suo “cappello da cuoco” una sorpresa: ci propone un finger food a base di gamberi, verdurine in vinaigrette e salsa guacamole: una vera golosità fusion. La vinaigrette è di mandarino, con olio extravergine di taggiasche, limone, zenzero ecc.: è una meraviglia sentire sul palato come si combina il succo di mandarino insieme al sapore unico del sole di Liguria che sprizza dall’olio di taggiasca unito all’aroma orientale dello zenzero!

fingerfood Scuola Cucina Quokika Imperia Nel frattempo, esce dal forno la focaccia, buonissima a tutte le ore (chiedetelo ai liguri, e non solo!): arricchita con l’olio extravergine di taggiasca ha un gusto e un profumo che stuzzica l’appetito. Terminiamo di friggere i gamberi, croccantissimi, la salsa guacamole con l’avocado prevede pochi minuti e appena finito ci gustiamo il nostro finger food come aperitivo, ovviamente con un buon prosecco.
Appena iniziamo, ci rendiamo conto che la focaccia accompagna a meraviglia sia i gamberi profumati del mar Ligure, leggermente spennellati con olio di taggiasca, sia le verdurine con la vinaigrette di mandarino, sia la salsa guaca mole: la “figassa” è proprio internazionale!

Dopo l’aperitivo, riprese le forze ripartiamo: crepes e maltagliati vanno avanti insieme, chi prepara la pasta, chi prepara i carciofi di Albenga stando molto attento alle spine, chi batte le uova con la farina, mentre Renè scalda il caramello che andrà a completare la crema catalana. È una sinfonia di aromi e sapori.

maltagliati Quokika Scuola Cucina ImperiaI maltagliati sono pronti, e alle crepes manca ancora l’ultimo tocco: un po’ di fonduta di pecorino che le accarezza. Ci sediamo finalmente a tavola a gustare le fatiche della nostra opera: la pasta è venuta bene, le crepes sono eccezionali, e la catalana, con le decorazioni fatte con lo zucchero caramellato è spettacolare.

Una bellissima esperienza da ripetere la scuola di cucina da Quokika a Imperia.

E mentre usciamo stiamo già pensando di iscriverci al corso di pizza e focaccia o di fare una domenica a tema pranzo ligure: e chissà, perché no, magari ci faremo insegnare il cappon magro!

Uno spirito libero come me non poteva che vivere in Liguria: un abbraccio tra monti e mare e…

Commenti 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>