Mercatino di San Nicola: aria di Natale tra i banchi

Inserito da

Le campane forgiate in laboratori antichissimi, oggetti di legno intagliato, vetro soffiato, il cuoio lavorato a mano, le piastrelle intarsiate. Nella centralissima piazza Piccapietra, cuore della city genovese, circondati dai palazzi moderni, ancora per una settimana saranno protagonisti i tesori dell’artigianato. Sono stato al mercatino di San Nicola, che da vent’anni è un appuntamento fisso di Natale.

San Nicola: il mercatino che vuol dire Natale

figuranti mercatino di san nicolaEd è sempre una bella sensazione, molto divertente e calata nel clima della festa, passeggiare tra i banchi circondati dai palazzi della Genova moderna, da una parte il palazzone della Costa Crociere, dall’altra quello del Secolo XIX. Sembra davvero di vivere in un’altra dimensione e in un’altra epoca. Le cento bancarelle con ottanta maestri artigiani e centinaia di volontari, offrono regali a volte unici e sempre originali. Con gli amici abbiamo trovato tanti regali originali e sorseggiato un fantastico vin brulè alla ligure.

Se poi il problema è quello di trovare l’idea giusta per il pranzo di Natale, qui avrete l’imbarazzo della scelta, che siate vegetariani, carnivori o, come me, aperti a qualsiasi sfida culinaria. Fino alla vigilia di Natale passeggiare tra i banchi del mercatino di San Nicola vi sembrerà sarà possibile farsi largo tra i banchi e pensare di essere in un antico villaggio.

Tanti artigiani

Palle di natale mercatino di san nicolaCibo a parte troverete l’impagliatore, il tornitore di ceramiche, l’arrotino, lo scultore d’ardesia, il giocattolaio, il soffiatore di vetro, il costruttore di statue e casette del presepe, il pipaiolo, l’ombrellaio, il rilegatore e il candeliere. Come l’anno scorso alcuni ragazzi in costume, al sabato e alla domenica, guideranno a una piccola visita tra scorci pittoreschi con arredi d’epoca. Non mancano anche alcuni stand dedicati ai bambini, con spettacoli di musica e marionette. Presenti anche caprette, asinelli e galline vere, nei banchi dedicati ai prodotti agroalimentari. L’ingresso è libero e gli spettacoli, presenti quasi senza soluzione di continuità, sono gratuiti.

Io e la Liguria: una bella storia. Mi piace vederla, attraversarla di corsa o fermarmi in qualche posto;…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>