Alla scoperta di Bocca di Magra tra antichi borghi e spiagge da sogno

Inserito da

In Liguria ci volevo andare da tanto, tantissimo tempo ma per una ragione o per l’altra avevo sempre dovuto rimandare. In realtà ci ero passata già tante volte, nei lunghi viaggi verso la Francia, e la vista dall’alto di magnifici paesetti arroccati sulle colline di fronte al mare mi aveva sempre affascinata, alimentando ogni volta il desiderio di fermarmi.

bocca di magra punta corvo liguria levanteE finalmente l’occasione per conoscere questa terra è arrivata, nel modo più inaspettato e singolare! Una sera d’aprile girovagando su Twitter ho intercettato il messaggio del gestore di una casa vacanze di Bocca di Magra, un piccolo borgo nell’angolo più orientale della costa ligure, che si rivolgeva ai travel blogger. Incuriosita ho risposto ed è così che è iniziata una fitta corrispondenza via mail che ha portato alla creazione ed organizzazione del blog tour #boccadimagra!

L’artefice di tutto è stato Giorgio che si è offerto di ospitare una decina di blogger nella sua bella casa vacanze A Ca da Tirde, e ha coinvolto nell’iniziativa numerosi altri esercenti e strutture del paese che con lui fanno parte di un’Associazione di promozione locale, Boccadamare.

Grazie alla sua intraprendenza ed entusiasmo il progetto ha presto preso forma diventando un tour organizzato nei minimi dettagli con lo scopo di mostrare ai partecipanti le bellezze dei paesi che fanno parte del comune di Ameglia, tra cui il piccolo borgo di Bocca di Magra.

Da parte mia ho subito raccolto grande interesse e partecipazione negli amici blogger che ho coinvolto, tutti pronti a partire alla scoperta di questi luoghi e di lanciarli in rete a suon di tweet, foto e post! Come me c’erano Sara inviata per Trippando, Gian e Lele di Sphimm’s Trip, Alessandro di Girovagate, Serena di Mercoledì Tutta la Settimana, Lucia inviata per Blog di Viaggi.

All’arrivo a Bocca di Magra l’accoglienza è stata la più calorosa che si potesse mai desiderare! Giorgio e compagni ci hanno aperto le porte delle loro case organizzando una cena homemade in una delle abitazioni del borgo, una dimensione intima e familiare che ci ha permesso di rompere il ghiaccio ed entrare subito in sintonia con i nostri ospiti.

Dopo una lauta e gustosissima cena ci siamo accomodati nelle stanze a noi riservare; alcuni di noi hanno alloggiato negli appartamenti di A Ca da Tirde, altri nelle camere dell’Hotel 7 Archi: entrambe le strutture, in centro a Bocca di Magra, accolgono gli ospiti in un ambiente curato e dall’atmosfera familiare.

Il borgo di Bocca di Magra è affacciato sulla foce del fiume Magra, con davanti il profilo maestoso delle Alpi Apuane.

I giorni successivi Giorgio ci ha portato alla scoperta delle bellezze del posto. La prima cosa che mi ha colpito è stato il panorama di cui gode nel borgo di Bocca di Magra, affacciato sulla foce del fiume Magra con davanti il profilo maestoso delle Alpi Apuane. Svegliarsi la mattina con una vista così è davvero impagabile! Il borgo ho un piccolo centro chiuso al traffico dove il silenzio è interrotto solo dal cigolio delle barche attraccate al molo e dal verso dei gabbiani, il luogo ideale dove rilassarsi e prendersi una pausa dalla vita di tutti i giorni. Si può passeggiare lungo il curatissimo lungofiume o fermarsi nella piccola spiaggetta che in stagione è attrezzata di tutto punto. Ma le attrattive di Bocca di Magra non finisco qui!

A pochi minuti a piedi dal borgo, adagiato su una collina rivestita d’alberi, c’è il Monastero di Santa Croce, dove si può passeggiare lentamente lungo il sentiero che attraversa l’immenso parco e arriva giù al mare, fermandosi ad ammirare il bellissimo crocefisso ligneo del 1100 e assaporando la bellezza della natura circostante.

bocca di magra punta corvo liguria levanteE ancora a pochi minuti di macchina da Bocca di Magra ci sono due magnifici borghi antichi: Ameglia, le cui case di sasso costruite a strapiombo sulla collina lsorprendono per l’arditezza architettonica. Gli stretti vicoli segnati da numerosi archi sono di per sé stessi già elementi di grande suggestione, ma Ameglia nasconde un altro gioiello: un giardino di rose custodito all’interno del Castello con una bellissima vista che dalle colline spazia fino al mare.

E ancora Montemarcello, insignito del titolo di uno dei Borghi più Belli d’Italia, dove le strette vie pavimentate in cotto si aprono su deliziose piazzette. Anche qui quiete e silenzio la fanno da padroni, assieme all’onnipresente e rassicurante profilo delle Apuane.

Da Montemarcello si può prendere il sentiero che scende a Punta Corvo, una piccola baia di una bellezza difficile da descrivere, bisogna andarci e vederla di persona: sabbia nera che si tuffa in un mare azzurro cielo, una vera meraviglia della natura che vale bene i 700 gradini che bisogna fare per scendere e sopratutto per risalire al borgo!

E se dopo tante meraviglie ancora qualcuno non fosse sazio, Bocca di Magra offre numerose altre possibilità di escursioni: oltre ai tanti sentieri costieri sospesi tra cielo e mare, il paese è una base perfetta per esplorare altre note mete turistiche come Lerici o Tellaro, o le vicine Cinque Terre, raggiungibili via mare o via treno. Il bello qui è che volendo ci si può scordare della macchina e sposarsi in barca usufruendo dei tanti collegamenti marittimi tra le varie cittadine: un viaggio a passo lento per scoprire e ammirare questa terra dal mare, assaporandone appieno l’energia e la bellezza.

Un ringraziamento particolare va a Giorgio e a tutte le strutture che ci hanno accolto, di cui trovate l’elenco completo nel blog dedicato al progetto: www.boccadimagra.blogspot.it

Qui potete trovare anche tutti i post che noi blogger abbiamo scritto e stiamo scrivendo sulle località visitate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>