Una palestra a cielo aperto e il sentiero delle farfalle

Inserito da

casella gita genova sentiero farfalle altureIl desiderio di rigenerarsi, di staccare dalla routine è grande. Ho solo una mezza giornata di ferie, ma, per fortuna, abito in Liguria, una di quelle regioni in cui basta poco per sentirsi sempre un po’ in vacanza.

Complice la splendida giornata primaverile, decido di percorrere un tratto all’interno del “Parco delle Mura”, sopra Genova.

Questo angolo di storia tra il verde delle colline e il blu del mare comprende buona parte della cinta muraria costruita intorno al 1630 e alcune delle fortificazioni che facevano parte del sistema di difesa cittadino.

La zona, il Righi, regala un colpo d’occhio su tutta la città, il panorama toglie il fiato e per lo più è facilmente raggiungibile dal centro città sia con autobus di linea che con la funicolare della Zecca.

Il Righi, regala un colpo d’occhio su tutta la città, il panorama toglie il fiato e per lo più è facilmente raggiungibile dal centro città.

casella gita genova sentiero farfalle altureParcheggio comodamente sul piazzale principale, prendo gli occhiali da sole, lo zaino in spalla, gli scarponcini da montagna, la crema da sole (non si sa mai) e via… si parte! La mia meta di oggi sarà Forte Diamante, quello posizionato più a nord tra le mura genovesi.

Durante il mio tragitto, oltre ad un panorama unico che mi ricorda le cromie di una tavolozza di un pittore e la vista del passaggio dello storico trenino di Casella, incontro numerose persone sorridenti, molto differenti tra loro: una ragazza che fa jogging con il suo cane che, detto tra noi, si diverte di più a rincorrere le farfalle (del resto mi trovo sul Sentiero delle Farfalle!), un gruppetto di ciclisti affiatati che, tra una risata e l’altra, procede su un sentiero abbastanza impervio (invidio non poco la loro resistenza), degli arzilli signori non più in tenera età che, armati di bastoncini e abbigliamento tecnico, camminano di buona lena (secondo me avevano anche un fiasco di vino rosso nello zaino, ma questa è un’altra storia…).

Tra il profumo di “verde” raggiungo Forte Diamante che da lontano si erge maestoso, imponente. Mi sembra di essermi tuffata nel passato, il solo “rumore” che mi circonda e mi accompagna è il canto degli uccellini. Dopo l’ultimo sforzo di una decina di tornanti raggiungo la fortezza. Un senso di leggerezza e libertà mi riempie il cuore e l’anima, mi sento una regina!

Il tempo vola e, nonostante io desideri rimanere qui ancora a lungo, devo rientrare al lavoro. La consapevolezza di aver una palestra a cielo aperto a due passi da casa mi carica di energia per tutto il resto della giornata. Sono certa che la prossima volta porterò con me la mia cagnolina. Chissà se giocherà anche lei con le farfalle? :-)

Genovese curiosa ed affascinata da tutto ciò che è autentico, buono ed insolito. Sono alla costante ricerca di…

Commenti 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>