A Genova il fantasma della vecchina di vico dei Librai

Inserito da

vicoli genova fantasma vecchina via raveccaQualche tempo fa parlando con alcuni genovesi che abitano il centro storico venni a conoscenza di una singolare storia, forse un po’ malinconica. Si dice che per il centro storico genovese si aggiri lo spettro di una vecchia signora che appare in periodi diversi vicino a Via Ravecca, dove una volta vi era il vicolo “Madre di Dio”. Le persone che avevano avuto occasione di vederla riferivano che la signora era una povera vecchina con indosso vecchi abiti e capelli grigi.

Chi aveva visto il fantasma di questa povera anziana riferisce che ella si aggira sperduta nei vicoli con fare inquieto e confuso chiedendo, in uno stretto dialetto genovese, indicazioni per giungere in un vicolo chiamato “Vico Librai”. La vecchietta dice di abitare in quel vicolo e di essersi persa. Prima che il passante a cui ha chiesto informazioni possa risponderle, mi raccontano, la signora improvvisamente sparisce nel nulla. Chi ha potuto visitare il centro storico genovese sa che i caruggi della città sono un labirinto di vie e vicoli stretti nel quale anche un genovese riesce a volte a perdere la bussola, ma la cosa incredibile è che vico Librai non esiste più da quando durante la seconda guerra mondiale la città venne bombardata dai tedeschi. Un fantasma?

La cosa incredibile è che vico Librai non esiste più da quando durante la seconda guerra mondiale la città venne bombardata dai tedeschi.

vicoli genova fantasma vecchina via raveccaEcco alcune testimonianze: la prima risale ad una apparizione nel 1989 e l’ultima nel 1997. Un ragazza racconta di essere stata fermata da una signora anziana che a prima vista sembrava voler chiedere l’elemosina, ma che poi si rivelò voler chiedere indicazioni per raggiungere Vico dei Librai. Nel momento in cui la ragazza si accingeva a rispondere, incontra un’ amica che le domanda perchè stesse parlando da sola. In quell’istante la donna dice di non aver più visto l’anziana signora che sembrò svanire nel nulla.

Altra testimonianza arriva da due donne che lavoravano in un bar del centro storico. Raccontano che la vecchietta sia entrata nel loro locale durante un giorno di neve ordinando una tazza di latte caldo e che abbia lasciato alcune monete coniate nel 1940 ed il borsellino contenente una chiave ed un’immagine sacra. La banconista del bar racconta di essere poi corsa fuori per restituire il borsellino alla signora, ma della donna non c’era più traccia.

A voi trarre le conclusioni. Quella vecchia signora è realmente un fantasma o questa è solo una leggenda?

Commenti 1

  1. Puo` accadere ..tutto e` possibile!!! nessuno in questa circostanza ha interesse a far credere una cosa che non sia accaduta realmente e personalmente!
    Chi ricorda la leggenda “”DEL PACIUGO E LA PACIUGA???? chi l`ha letta ha molto del vero ..e` accaduta ??la leggenda e` rimasta!
    ….Genovese nel cuore e nell`anima

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>